“Questo sarebbe un reddito della dignità per le persone. Ce l’ha indicato l’Europa e non dimentichiamo cosa dice la nostra Costituzione e la Carta di Nizza per dare decenza alle persone”. Don Luigi Ciotti ha chiamato oggi a raccolta alla Camera dei Deputati partiti e associazioni per continuare a insistere nell’approvazione del reddito di cittadinanza: “Vergognosi i ritardi che si accumulano. La vera politica deve essere attenta alla situazioni di povertà perché c’è tanta fatica e disperazione del nostro Paese. Non si tratta di elemosina ma di giustizia sociale”. Presenti i parlamentari di Sel e M5S. Nicola Fratoianni a tale riguardo afferma: “Possibile un’intesa coi grillini, anzi necessaria”. Alessandro Di Battista: “Questo non è assistenzialismo, lo è quello che Matteo Renzi dà agli amici suoi ai suoi commensali facoltosi, mafiosi che partecipano alle sue cene oppure quello che danno ai condannati con il vitalizio. Il reddito di cittadinanza è una manovra economica che rilancia economia, crea posti di lavoro e combatte le Mafie”  di Manolo Lanaro