“Avete legalizzato la marijuana“? “No, non l’abbiamo legalizzata né la condanniamo, in Uruguay abbiamo 150mila consumatori, il mercato esiste già, noi vogliamo togliere il mercato al narcotraffico, che per noi è peggio della marijuana”. Così risponde l’ex Presidente dell’Uruguay, Josè “Pepe” Mujica alla domanda della giornalista Milena Gabanelli, sull’esperimento in atto nel Paese sudamericano, nel corso della affollata presentazione del libro “La felicità al potere, Hotel Columbus a Roma. “Quello che cerchiamo di stabilire un consumo regolato. Chi ne vuole oltre quanto stabilito, non può averla e li aiutiamo, se invece io ti tengo nel mondo clandestino non li posso aiutare. Funziona? Vogliamo sperimentare un cammino diverso dalla repressione e se per caso lo avessimo trovato sarà qualcosa che aiuta l’umanità. Se falliremo trasmetteremo comunque questa esperienza a tutti gli altri Paesi”. Per Roberto Saviano: “Questa è una battaglia al narcotraffico perché si toglie lo strumento principale, costruendo regole: dopo questa decisione i cartelli messicani sono andati via dall’Uruguay, c’è una prova reale che il narcotraffico si è fermato”. Saviano chiude il suo intervento citando proprio una frase di Mujica: “Ogni dipendenza è una cosa negativa fuorché una: la dipendenza dall’amore”  di Manolo Lanaro