L’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro ha fatto finire in manette 50 persone accusate di frode sportiva. Al centro decine di incontri combinati da direttori sportivi, presidenti e manager calcistici “per lucrare sulla combine. Il risultato in campo è esilarante, fra errori giganteschi al limite del grottesco: dai portieri che si fanno autogol ai terzini che lanciano gli attaccanti avversari. Ecco una nostra selezione delle scene peggiori dei match finiti sotto la lente degli investigatori  di Paolo Dimalio