Forse ha avuto paura e ha cercato di cambiare rotta all’ultimo momento, quando ormai era troppo tardi. Dopo la notizia delle prove generali dello schianto che Andreas Lubitz, il copilota dell’Airbus Germanwings che ha volontariamente fatto cadere sulle Alpi francesi l’aereo con a bordo 150 persone lo scorso 24 marzo, avrebbe condotto durante il volo d’andata, una nuova indiscrezione emerge dal rapporto Bea sul disastro. Novantatrè secondi prima dell’impatto, il copilota tentò all’improvviso di cambiare la rotta, manovra che fallì perché il pilota automatico rimase in funzione. Lo si apprende dal quotidiano tedesco Bild che pone quindi un nuovo interrogativo: “È possibile che Lubitz abbia avuto paura della morte? Voleva evitare l’impatto?”.