“Non sarà a causa nostra se gli animi domani si scalderanno. È la Polizia che con gli sgomberi, le perquisizioni e gli arresti degli ultimi giorni e delle ultime ore, sta alzano il livello della tensione”. Così gli esponenti NoExpo, che al parco di Trenno, alla periferia nord ovest di Milano, dove hanno allestito il loro camping e hanno passato la notte prima della grande manifestazione della May day del primo maggio. Le loro critiche vanno alle azioni delle Forze dell’ordine, l’ultima di qualche ora fa ai danno del centro sociale ‘La Mandragora’ in zona piazzale Prealpi, sgomberato e una persona fermata. Da qui una risposta anche per Matteo Salvini (leader della Lega), che si augura che domani Milano non venga “sfasciata”: “Non siamo noi a gettare benzina sul fuoco, ma le forze dell’ordine” ripetono i ragazzi di “Attitudine No-Expo”  di Fabio Abati