Gennaro Migliore, l’ex capogruppo di Sel, oggi relatore alla Camera della nuova legge elettorale, nel marzo 2014 ne parlava così: “Quello che viene chiamato Italicum ha lo stesso orrendo odore del Porcellum che arriverà a impestilentire  tutto il Paese”. Oggi, dopo essere passato al partito guidato da Matteo Renzi, Migliore ne è diventato uno dei sostenitori. “Quando cambiano le leggi – spiega – è giusto cambiare atteggiamento. Coerenza è mantenere fede ai propri principi. E le mie richieste sono state tutte recepite con le liste che non sono più bloccate, ci sono le preferenze, c’è una partà di genere e uno sbarramento sceso al 3%”. Poi sul Jobs act aggiunge: “Un’ottima legge”. E a chi lo paragona a Scilipoti per avere abbandonato Sel risponde: “E’ una stronzata”  di David Marceddu e Giulia Zaccariello