“Sindaco Marino, è interessato ad andare a vedere gli appartamenti a Tor Tre Teste, topaie di circa 70 mq che il Comune di Roma paga 75mila euro al mese a una delle società di Francesco Totti, così come si è scoperto con il libro I Re di Roma di Marco Lillo e Lirio Abbate, o teme di perdere il consenso dei tifosi della Roma?”. A chiederlo al primo cittadino della Capitale è Carlo Tecce (giornalista de il Fatto Quotidiano) durante la puntata di ‘Di martedì‘ (La7) in cui si è affrontata anche la questione delle società del capitano della Roma che affittano immobili in periferia al Comune per l’emergenza abitativa. Domanda a cui il sindaco Ignazio Marino non risponde direttamente, ma dice: “Già nella primavera del 2013 ho denunciato questi lager, in cui vengono rinchiuse delle persone senza casa. Io – continua il sindaco –  sto chiudendo questi luoghi, dando 5mila euro ad ogni persona per affittarsi un casa”. “Lei – lo interrompe Tecce – dice tante cose belle, ma le ricordo che il Comune non è ancora andato a vedere dove vivono queste persone”. Poi il sindaco di Roma ricorda: “Questi contratti sono tutti sospesi, perché ogni volta che sono in scadenza non vengono più rinnovati”