Non ci saranno ne aumenti di tasse, né tagli di spese”. Così il premier Matteo Renzi in conferenza stampa dopo il Consiglio dei ministri sul Def, il Documento di economia e finanza che verrà varato venerdì prossimo. “Gli ottanta euro in busta paga sono strutturali, abbiamo diminuito le tasse per 18 miliardi nel 2015, cercheremo di proseguire questa riduzione anche nel 2016” spiega ancora il presidente del Consiglio. “I titoli dei giornali di questi giorni sono falsi, non si aumenteranno le tasse locali” aggiunge. “Non è tempo di chiedere sacrifici ai cittadini, se verrà tagliato qualche consigliere in alcune partecipate quello non lo chiamo taglio di spesa – prosegue il premier – il sacrificio dei politici è cosa positiva”  di Irene Buscemi