I corpi di un bambino di 11 anni e una femmina di 14, morti da circa un anno, sono stati ritrovati a Detroit nel freezer della casa della madre. I cadaveri sono emersi per caso durate le operazioni di sfratto condotte da un ufficiale giudiziario per il mancato pagamento dell’affitto dell’abitazione in cui la donna viveva con altri due figli. Il capo della polizia di Detroit, James Craig, ha dichiarato che entrambi i corpi erano all’interno di un sacchetto di plastica, riporta la Cnn.

Mitchelle Blair, di 35 anni, è stata arrestata e anche se finora non è stata formula nessuna accusa formale, riferisce il Detroit News online, è attualmente interrogata dalla polizia: in casa non sono state trovate armi. Anche gli altri due figli, di 11 e 17 anni, sono stati interrogati dalle forze dell’ordine che stanno cercando di capire se fossero a conoscenza della presenza dei corpi dei due fratellini conservati in casa. Ancora non si sa come siano morti i due ragazzini e si resta in attesa del responso dell’autopsia.