Da quando, il 2 marzo scorso, è crollata a Laino Borgo (Cosenza) l’intera campata del viadotto della Salerno – Reggio Calabria, in cui è morto l’operaio romeno Adrian Miholca, il problema dei comuni vicini all’autostrada è il traffico. Tre paesi, Laino Borgo, Laino Castello e Mormanno stanno subendo numerosi disagi: il tratto autostradale è sotto sequestro e tutti i mezzi, anche quelli pesanti, sono stati dirottati per le vie cittadine. “Ma come si fa, le nostre sono strade sono rurali, siamo 2mila abitanti e non riusciamo a sostenere tutto questo traffico”. È lo sfogo del primo cittadino di Laino Borgo, Giuseppe Caterini, che ha chiesto aiuto al prefetto per trovare una soluzione temporanea come la messa in sicurezza delle strade. “In una prima interlocutoria – continua il sindaco – ci hanno fatto sapere che la deviazione perdurerà almeno fino a Pasqua, ma temo che i tempi si allunghino ulteriormente”. Laino Borgo è tra i comuni coinvolti dal sisma del 2012: “Stiamo ancora aspettando i fondi per la ricostruzione, che è di là da venire”, conclude Caterini  di Loredana di Cesare