La procura di Roma ha aperto un fascicolo senza ipotesi di reato né indagati sulla vicenda Rai Way-Mediaset. Il fascicolo sulla base di un esposto di Elio Lannutti, presidente Adusbef, su ipotesi di “manipolazione dei mercati e di insider trading sui titoli Ray  Way e della galassia Mediaset”. Nell’esposto l’ex senatore Idv sottolinea, tra l’altro, il “rastrellamento di azioni che si è verificato dal 14 gennaio, a seguito di un periodo in cui il titolo Rai Way non era oggetto di particolari attenzioni e faceva registrare un modesto numero di scambi”. Ciò – è detto nell’esposto – ha “portato, nel giro di poco più di un mese, ad un incremento del prezzo di circa il 30%, dai 3,18 del 14 gennaio ai 4,05 del 25 febbraio. Per di più tale valore di 4,05 euro si avvicina notevolmente al prezzo fissato dall’Opa per ciascuna azione (4,5 euro)”. “II sospetto – conclude Lannutti – è che qualcuno che ha lavorato all’Opa, resa nota il 25 febbraio, abbia fornito informazioni riservate riguardanti i mercati finanziari già dal 14 gennaio, più di un mese prima”.