“L’alternativa al Tav Torino-Lione esiste già”. Così l’eurodeputata verde francese Michèle Rivasi che parla del tunnel del Mont Cenis (Moncenisio) per il quale “la Francia ha già speso 2 miliardi di euro e che potrebbe essere utilizzato subito per spostare il traffico dalle strade alla ferrovia“. “Ci sono forti interessi in gioco da parte della società costruttrice – attacca la Rivasi – e per questo si è pronti a far indebitare sia Parigi che Roma“. Nel frattempo, aggiunge l’eurodeputato M5S Marco Valli, l’Olaf, l’ufficio anti frodi dell’Ue, continua la sua indagine per sospetto conflitto d’interessi sul Tav. “Renzi questa volta si è fatto spalleggiare da Hollande perché gli italiani non credono più alle sue bugie”, conclude un altro esponente pentastellato Daniele Aiuto  di Alessio Pisanò