La questione veneta tiene ancora banco in Lega e questa mattina a Radio Padania il segretario Matteo Salvini ha ribadito la linea ufficiale: compatti con Zaia, chi non ci sta non vuole il bene della Lega. Rispondendo in diretta agli ascoltatori Salvini ha chiesto a tutti i dirigenti leghisti di “battere palmo palmo” il territorio per far rieleggere Zaia. “Non ho problemi personali con nessuno, ma ho il dovere di garantire unità e compattezza”, ha detto Salvini riferendosi a Tosi. Poi ha continuato: “Non permetto a nessuno di mettere in difficoltà Zaia e il Carroccio. In ballo c’è la riconferma di Luca Zaia che ha ben governato in 5 anni e quindi bisogna riconfermare questo progetto e chiunque rompe le scatole non fa un piacere né alla Lega né alla gente” e liquida le polemiche di Tosi: “C’è solo da rivincere in Veneto e io ho il dovere di garantire unità e compattezza”  collaborazione di Alessandro Madron