“È il segno di quello che in questo Paese sta succedendo al mercato del lavoro: sta passando l’idea che pur di lavorare, una persona, è costretta ad accettare qualsiasi condizione. Siamo quindi di fronte al rischio di una dissociazione fortissima tra i diritti e il lavoro”. Così il Segretario generale della Fiom Cgil Maurizio Landini, a margine dell’Assemblea dei delegati regionali lombardi alla Camera del lavoro di Milano che sarcasticamente aggiunge: “Lavorando gratis hanno trovato il modo di risolvere la disoccupazione”  di Fabio Abati