Il fotografo danese Mads Nissen ha vinto il World Press Photo 2015. L’immagine, che ritrae una coppia omosessuale russa in un momento di intimità, si è classificata al primo posto nel premio fotografico organizzato ad Amsterdam, dedicato agli scatti pubblicati dalla stampa di tutto il mondo lo scorso anno. La foto fa parte di un complessivo di Nissen, che ha per tema l’”Omofobia in Russia” ed evidenzia le crescenti difficoltà per le minoranze sessuali nel Paese.

Le immagini ritraggono i momenti più significativi dello scorso anno, dai conflitti in Ucraina e in Nigeria alle proteste in Turchia, passando per la lotta al virus Ebola e la finale di Coppa del Mondo tra Argentina e Germania. Un premio postumo è andato al fotoreporter italiano Andrea Rocchelli, rimasto ucciso il 24 maggio da colpi di mortaio vicino a Sloviansk, l’ex roccaforte dei filorussi nell’est ucraino. Tra i vincitori anche Paolo VerzoneMassimo Sestini, premiato per uno scatto dall’alto che ritrae un barcone di migranti, a largo della Libia, diretti verso le coste siciliane.