La terza ed ultima votazione con il quorum dei due terzi per l’elezione del Presidente della Repubblica a Montecitorio, si chiude con una raffica di nomi improbabili. Tra le tante schede bianche annunciate dalla presidente Boldrini, ne svetta una in particolare. Per evitare di sbagliare, chi è entrato nel seggio ha scritto “bianca“. Tanto che la Boldrini ha dovuto precisare: “è scritto bianca“.Oltre ai candidati ‘di bandiera’ di alcuni schieramenti (Imposimato per il M5S, Feltri per Lega Nord e Frateli d’Italia, Castellina per SEL e Rodotà per gli ex M5S) prendono voti: Giovanni Malagò, Prodi R. – con la Boldrini che sorride divertita – Roberto Bettega, Guccini, il capogruppo di Forza Italia Paolo Romani, Antonio Razzi, Corrado Paolizzi, Ermanno Leo, Nicola Macerono, Bonocore Mattia, Esempio Francesco, Piscitelli Antonello, Cerulli, Valeria Capone, Schiavone, Schillirò, schede illeggibili, Francesco Ciaulone, Ciccho Busnelli, Cimino, Ricci. E ancora: Troisi Adriana, Piandini Riccardo, Alfredo dichiarato, Polimeni Natale, Andrea Bello e molti altri