L’ha tenuta segregata in casa, fino a ridurla a un vegetale. Adesso, la donna di 55 anni, arrivata a pesare 20 chili, è stata ricoverata in gravissime condizioni al Policlinico San Matteo di Pavia. Mentre il suo convivente, 60 anni, è stato arrestato questa mattina dagli agenti della squadra mobile di Pavia. L’accusa nei suoi confronti è abbandono di incapace e sequestro di persona.

La 55enne è stata soccorsa dai medici del 118, chiamati dal convivente. Una volta giunta in ospedale, i sanitari hanno accertato la gravità delle sue condizioni e lo stato di profonda malnutrizione in cui si trovava. L’uomo che vive con lei è stato subito portato in Questura, dove è stato sottoposto ad un lungo interrogatorio. Al termine del quale sono scattate le manette.

L’appartamento nel quale viveva la coppia è stato posto sotto sequestro: è un alloggio in un condominio di via Tasso, nel quartiere di Città Giardino non lontano dal centro storico di Pavia. L’uomo dovrà spiegare per quali ragioni la sua convivente si trovava in quelle condizioni. Molti particolari potrebbero emergere dalle testimonianze dei vicini di casa.