La norma del decreto fiscale cosiddetta ‘Salva-Berlusconi‘ “l’ha scritta il Cdm su mia proposta. L’ho scritta io, così come anche un’articolo che ha aumentato le pene rispetto al testo previsto dal Tesoro”. Così il premier Matteo Renzi a Otto e mezzo (La7). “Il sistema fiscale italiano non funziona – ha aggiunto –  ho detto evitiamo che il fisco se la prenda per 5-10 mila euro con uno che sbaglia: lo facciamo pagare ma non gli facciamo un processo penale. Per le aziende: se paghi 10 milioni di tasse e sbagli per 100mila euro, non ti dico che la facciamo buona ma ti chiedo il doppio. Parto dal presupposto che tu non lo faccia con l’idea di frodare ma che sia un errore”