“C’è un cambiamento della strategia preoccupante nella lotta contro la Torino-Lione. Non possono far nulla contro questo cantiere, che avanza, allora hanno scelto l’alta velocità come simbolo”. Maurizio Lupi traccia una linea che unisce i sabotaggi in tutta Italia, nei confronti dei treni veloci. Il ministro alle Infrastrutture e Trasporti ha visitato oggi, accompagnato dai senatori Stefano Esposito (Pd) e Marco Scibona (M5s), il cantiere della Torino-Lione alla Maddalena di Chiomonte. Fuori dai cancelli una cinquantina di attivisti NoTav hanno lanciato slogan al passaggio del ministro. La protesta non ha provocato alcun ritardo o problema alla visita ministeriale, conclusasi con un brindisi di “buone feste” tra Lupi e gli operai  di Cosimo Caridi