Carlo Azeglio Ciampi sulla notte del 27 luglio 1993