Alta tensione a “L’Aria che tira” di Myrta Merlino su La 7. Una mattinata infuocata per la conduttrice che si è trovata a fare da arbitro in uno scontro al veleno tra Antonio Ingroia (ex pm palermitano ) e Fabrizio Cicchitto (deputato Ncd). Il tema della puntata è il processo sulla presunta trattativa Stato-Mafia. Ingroia, che per primo ha avviato l’inchiesta salvo poi lasciare la toga, scalda subito lo studio affremando che “lo stato trattava per salvare qualche ministro colluso”. A questo punto arriva subito la risposta di Cicchitto: “Questo è un film, non un processo”. E Ingroia ribatte: “No questo è un processo”. Da qui in poi si scatena la bufera. Cicchitto e Ingroia cominciano ad alzare la voce. Cicchitto urla: “Fammi parlare, non ti ho interrotto e non sono un tuo imputato”. E Ingroia: “Siamo interevenuti perché la politica non sapeva cambiare le cose”. La Merlino prova a far tornare la calma e sceglie di mandare la pubblicità