La tv della Cei come Le Iene. Nello spot che presenta la nuova stagione di Tv2000, lo stile riprende un po’ quello del famoso programma televisivo di Italia1. Ad alcuni passanti vengono rivolte tre domande sulla religione, ma ovviamente gli intervistati non rispondono correttamente sfuggendo sempre la risposta esatta che è quella che riguarda la Chiesa cattolica. Primo quesito: “Quale religione ha come simbolo principale un condannato a morte sul patibolo?”. Tre risposte a scelta: lo sciamanesimo; l’induismo o il cristianesimo. La seconda domanda riguarda l’economia: “Il lavoro è superiore a ogni altro fattore di produzione: questo principio vale in particolare rispetto al capitale. Chi lo ha detto?”. Le tre opzioni tra cui scegliere sono: a) Berlinguer; b) Karl Marx; c) la Chiesa cattolica. L’ultima domanda è su quale programma fa più ascolti tra Masterchef, famoso talent show culinario diffuso in oltre 30 Paesi; Supermax, trasmissione radiofonica di Rai Radio2 condotta da Max Giusti; o il rosario di Lourdes in onda ogni giorno alle 18 su Tv2000. Lo spot si conclude con l’ex Iena, giornalista e autore Alessandro Sortino, oggi vicedirettore di rete della televisione della Conferenza episcopale italiana, che recita il nuovo slogan di Tv2000: “La verità è sempre una sorpresa”  (collaborazione di F. A. Grana)