A Milano tutto pronto per il vertice Asem (il summit euro-asiatico). Il premier Renzi ha accolto il collega cinese. In Piazza Duomo sono state bloccate due attiviste Femen. Prima di partire per il capoluogo lombardo la cancelliera tedesca Angela Merkel in un intervento al Bundestag ha dichiarato che nonostante gli sforzi “la crisi non è stata superata”. Il ministro Mogherini: “Asia cruciale per la nostra economia”. Il presidente di Confindustria: “Globalizzazione può essere per tutti. Spread risalito? Non siamo fuori dalla crisi”. 

Cronaca ora per ora 

14.00 – Merkel: “Russia rispetti impegni di Minsk”. “Domani dirò che il primo impegno della Russia deve essere quello di rispettare impegni di Minsk, purtroppo su questo ci sono delle gravi mancanze”, ha annunciato la cancelliera tedesca.

13.48 – Arrivato Lavrov a Milano. È appena arrivato a Milano il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov per il vertice Asem. Il ministro non ha rilasciato dichiarazioni ma è atteso un suo intervento per le 18.

13.35 – Angela Merkel appena arrivata al vertice. La cancelliera, prima di entrare, ha riassunto alcuni degli argomenti di cui si parlerà: dal problema del terrorismo e dell’Isis, a quello dell’epidemia di Ebola nell’Africa occidentale, alla situazione in Ucraina. 

12.17 – Squinzi: “Spread risale? Non siamo fuori dalla crisi”. “Non eravamo fuori dalla crisi e i valori molto bassi dello spread erano dovuti a una serie di coincidenze: alla liquidità dei mercati e per uscirne, abbiamo bisogno ancora di tempo”. Così Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, a margine dell’Asia Europe Business Forum.

11.45 – Renzi: “Con semestre italiano parleremo più di crescita”. “Faremo di tutto perché il nostro paese sia sempre più attrattivo per investimenti; alla guida del semestre europeo cercheremo di parlare un po’ più di crescita, investimenti e futuro. Il futuro ci appartiene e non lo cederemo per nessun motivo”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi, intervenendo all’Asia-Europe Business Forum a Milano.

11.40 – Barroso: “La parte peggiore della crisi è alle spalle”. “L’Europa sta superando la più grande crisi che abbia affrontato, ma la parte più difficile è ora alle spalle. Stiamo andando verso il risanamento. Ai nostri amici asiatici devo dire: non sottostimateci. Stiamo uscendo dalla crisi più forti”. Lo ha detto in un passaggio del suo intervento all’Asia European business forum il presidente della commissione europea Jose Manuel Barroso

11.30 – Finito il corteo degli studenti contro la lega Nord. Terminato in Piazza Oberdan il corteo degli studenti milanesi contro la Lega Nord  a cui hanno preso parte circa 200 ragazzi e ragazze che protestavano contro il razzismo e il partito guidato da Matteo Salvini. 

11.27 – Renzi: “Impostata la rivoluzione del mercato del lavoro”. L’Italia “ha fatto delle riforme strutturali di portata straordinaria, in 7 mesi abbiamo impostato una rivoluzione nel sistema del mercato del lavoro lo rendiamo più semplice, meno era difficile”.Lo ha detto il premier Matteo Renzi, intervenendo all’Asia-Europe Business Forum a Milano.

11.21 – Van Rompuy: “L’Europa ha bisogno dell’Asia”. “L’Europa ha bisogno dell’Asia. Una forte economia asiatica è un driver della crescita mondiale. Ma allo stesso tempo l’Asia ha bisogno dell’Europa, delle sue tecnologie innovative e dei suoi mercati”. A dirlo, intervenendo all’Asia Europe Business Forum a Milano, è il presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy. “Noi siamo impegnati – continua – per un’economia mondiale aperta e a resistere contro i protezionismi”. Certo, sottolinea Van Rompuy, “un sano ambiente per gli affari è basato sui diritti dei lavoratori”. Comunque, “il rapporto tra Europa ed Asia è molto forte”, anche se i tempi “sono ricchi di sfide”, dato che occorre porre fine “alla violenza che distrugge le nazioni”, anche perché “la stabilità e la pace sono fondamentali per l’economia”.  

11.12 – Delegazioni arrivate al centro congressi. Il presidente della Commissione Europea Josè Manuel Barroso e il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy sono arrivati al centro congressi MiCo di Milano, dove è in programma il vertice euroasiatico Asem. Oltre a Barroso e Van Rompuy, sono arrivati al MiCo il ministro degli Esteri indiano Vijay Kumar Singh, il primo ministro estone Taari Roiras, il primo ministro del Vietnam Tan Dung Ngujen, il ministro degli Esteri Norvegese Borge Brede, il segretario degli Affari esteri filippino Albert Ferreros del Rosario. Al centro congressi sono presenti anche, tra gli altri, l’assistente speciale del primo ministro per gli Affari esteri del Pakistan, Sed Tariq Fatemi e il primo ministro della Malesia Mohammad Najib Razak. 

10.52 – Squinzi: “Globalizzazione può essere per tutti”.  Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi ha detto di augurarsi che tra Europa e Asia “ci si avvicini a una integrazione dei nostri rapporti in questi giorni” grazie ai lavori del Business Forum e dell’Asem. “Possiamo contribuire a rendere questa attività (economica) più solida e sostenibile”, ha aggiunto. “Ci impegniamo a un mondo dove tutti possano beneficiare della globalizzazione”, ha spiegato.

10.49 – Mogherini: “Asia cruciale per la nostra economia”. Malgrado parte dei Paesi vicini all’Unione Europea, come “Ucraina, Siria e Libia”, siano “letteralmente in fiamme, siamo pienamente consapevoli” che la tendenza a livello globale “è la crescita dell’Asia, e non solo della Cina”. Tutti i principali indicatori economici “stanno crescendo” in Oriente “più velocemente rispetto all’Europa. Sappiamo bene quanto conta l’Asia”. A sottolinearlo, intervenendo all’Asia Europe Business Forum a Milano, è il ministro degli Esteri e nuova lady Pesc Federica Mogherini. “In particolare – continua Mogherini – noi europei vediamo l’Asia come un ancoraggio cruciale per la nostra economia. Conosciamo bene l’importanza dell’Asia e siamo pronti a costruire” relazioni ancora più forti tra i due continenti. “Malgrado le molte sfide che dobbiamo affrontare, sono convinta che l’urgente non possa oscurare l’importante”. Al contrario, “entrambi abbiamo bisogno di sviluppare questo potenziale”, cosa che “è nel nostro comune interesse”.

10. 48 – Vertice Asem, disagi per il traffico.  È una Milano blindata quella che accoglie i 53 i capi di Stato e governo attesi per l’Asem, il vertice euroasiatico che avrà; l’evento principale al MiCo, il Centro congressi nella zona della Fiera attorno a cui è stata creata una zona rossa. Le forze dell’ordine presidiano i punti caldi della città, nessuna tensione per ora dal corteo degli studenti partito da largo Cairoli. In centro chiuso Palazzo Reale dove stasera si terrà la cena di gala offerta dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano; al Museo del Novecento le visite termineranno alle 15; stazione del metro Duomo bloccata dalle 14 alle 24. Sono 2.000 gli agenti in strada, tiratori scelti in piazza del Duomo e numerose squadre di pronto intervento formate da poliziotti, carabinieri e finanzieri sono sparse per la città. Per ora il sistema di ‘difesa’ sembra tenere, – il piano di sicurezza prevede ‘cuscinetti di postazione delle forze dell’ordine – anche se i disagi per il traffico si fanno sentire.  

10. 39 –  Centro Milano senza acqua per rottura tubo.  La rottura di un tubo in Largo Carrobbio, nel pieno centro di Milano, ha provocato l’interruzione dell’erogazione dell’acqua in una zona dove si trovano molti alberghi pieni di delegazioni arrivate in città per il vertice Asem. Il guasto è stato segnalato attorno alle 7 ma Metropolitana Milanese, gestore del sistema idrico, ha prima avvertito tutti i gestori degli hotel e poi ha interrotto l’erogazione dell’acqua per consentire alla squadra mandata sul posto di riparare il tubo

10. 25 – Renzi arrivato al Business Forum. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi è arrivato all’Asia Europe Business Forum che si svolge questa mattina al Mico di Milano in parallelo ai lavori del vertice Asem. 

10.07 – Parte corteo studenti. Ci sono anche thailandesi“Stop alla Lega Nord”. Gridando questo slogan è partito alle 9.50 da piazza Cairoli, a Milano, il corteo degli studenti in preparazione della manifestazione nazionale di sabato. Poche centinaia di ragazzi e ragazze sfilano per le strade del centro. Con loro anche i thailandesi che protestano contro il presidente thailandese che oggi verrà accolto a Milano in occasione del vertice Asem. 

9.28 – Italia-Cina Renzi accoglie il premier cinese Li Keqiang. Il premier Matteo Renzi, è a Milano per il vertice Asem che si aprirà fra qualche ora al centro congressi della Fiera. Primo appuntamento al Politecnico dove Renzi ha accolto in questo momento il premier cinese Li Keqiang, con cui prima dell’Asem partecipa al quinto forum italo-cinese sull’innovazione. Da Renzi nessuna dichiarazione ai giornalisti. 

9.22 – Merkel: “Nonostante progressi crisi non è superata”.  Nonostante i molti progressi degli ultimi anni, “la crisi non è ancora superata definitivamente e in modo sostenibile”. lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel durante un intervento al Bundestag, il parlamento tedesco, prima del vertice Asem di Milano.

8.37 – Due attiviste Femen bloccate in piazza Duomo – Due attiviste del gruppo ‘Femen’ sono state bloccate dalle forze del’ordine, pochi minuti fa, in piazza Duomo, a Milano, dove hanno inscenato una protesta a favore del popolo ucraino. Le due sono al momento in corso di identificazione. Le Femen, pare in due, arrivate all’altezza dell’imbocco della Galleria Vittorio Emanuele, si sono spogliate e, a seno nudo, si sono cosparse di vino rosso, a simboleggiare del sangue versato sul popolo ucraino. Hanno detto di essere cittadine francesi e di avere i documenti nell’albergo in cui alloggerebbero. Sono in corso accertamenti da parte della Polizia di Stato.