“Qui si respira il futuro”, ha puntualizzato il premier Matteo Renzi all’inaugurazione del quinto forum per l’innovazione tra Italia e Cina al Politecnico di Milano. Quindi innanzitutto puntare sui giovani talenti e cervelli che il nostro Paese riesce ad esprimere, e non lasciare che il nostro prestigioso passato “ci blocchi e ci lasci inchiodati a ciò che eravamo tanto tempo fa”. A seguire l’intervento del Primo ministro cinese Li Keqiang, al quale Renzi ha assicurato maggior apertura per una collaborazione scientifica e di ricerca reciproca. Renzi non si è fermato a rispondere ai giornalisti e all’ennesima domanda ha replicato con la battuta: “Mi era sembrato di sentire un accento di Shangai”  di Mario Catania e Stefano De Agostini