“Ben vengano tutti i deputati, compreso il M5S, che sul tema delle legge popolari è assai presente”. Così il deputato di SelGiorgio Airaudo, parla della proposta di legge costituzionale d’iniziativa popolare per l’eliminazione del principio del pareggio del bilancio dall’articolo 81 della Costituzione. Si tratta di un’iniziativa dei rappresentanti di Sel alla Camera presentata dal deputato Giulio Marcon, in conferenza stampa, a Montecitorio. “La raccolta delle firme – spiega Marcon – comincerà il primo ottobre. La proposta vuole fare un passo indietro positivo rispetto alle scelte che il Parlamento fece nel 2012, con l’introduzione del vincolo del pareggio di bilancio che è alla base delle politiche restrittive e di austerità che l’Europa ha imposto negli ultimi anni“. “Credo che sia evidente a tutti – dice il costituzionalista, Stefano Rodotà – come in questo momento lo scontro vero sia intorno ai diritti. Siamo in una fase nella quale l’attacco ai diritti non è dissimulato, ma palese. C’è una incompatibità affermata tra il rispetto dei diritti e la logica economica. L’accantonamento dei diritti è una stagione che noi conosciamo bene. “Questa proposta – conclude – dà ai cittadini la possibilità di riprendersi il diritto di dire la loro. Mette in relazione cittadini e istituzioni, è un atto di fiducia nei confronti del Parlamento che speriamo la prenda in considerazione”  di Manolo Lanaro