Claudio Lotito lo sa perfettamente che ci sono momenti in cui la natura della persona deve mettere da parte quelle che sono le legittime possibilità che nessuno mette in dubbio”. Una critica non troppo velata quella del presidente del Coni, Giovanni Malagò, nei confronti del presidente della Lazio e nuovo consigliere Figc,  dopo l’elezione di Carlo Tavecchio a presidente federale. Una bacchettata, a margine del convegno “Volere-Volare-Valori. Atletica ieri, oggi, domani” organizzato al Salone d’onore del Coni, che nasce dopo le polemiche sorte a causa della presenza di Lotito nel ritiro della Nazionale con tanto di completo sportivo della selezione.

Da molti, l’atteggiamento di Lotito è stato interpretato come un’eccessiva intromissione negli affari della squadra guidata da Antonio Conte, con alcuni giocatori che hanno anche manifestato fastidio per la presenza costante del patron laziale. Proprio un senatore della gruppo azzurro come Daniele De Rossi aveva dichiarato che la cosa gli creava “un fastidio personale” e aveva ironicamente commentato con un “i consiglieri sono 21, speriamo non vengano tutti”. Il presidente biancoazzurro aveva subito risposto a tono agli attacchi ricordando che per il ruolo che ricopre ha “tutto il diritto a essere presente”. L’accusa rivolta a Lotito è quella di apparire come il portavoce delle istanze del nuovo presidente federale, dato che proprio lui, in campagna elettorale, è stato uno dei trascinatori della candidatura dell’ex presidente della Lega Nazionale Dilettanti.

È in questo clima che si inseriscono le dichiarazioni di Malagò che, a quanto pare, appoggia le motivazioni di chi si lamenta e cerca, così, di far capire anche al presidente della Lazio perché un’eccessiva presenza possa dar vita, in seguito, a ulteriori polemiche: “Semplicemente – ha aggiunto – ci sono cose non scritte che secondo me è importante che vengano prese in considerazione”. Tradotto: anche se il ruolo ricoperto da Lotito gli permette di essere presente nel ritiro della Nazionale, sarebbe meglio che ognuno si limiti ai compiti più stringenti per evitare inutili polemiche.

Il presenzialismo di Lotito in Nazionale ha scatenato l’ironia del web che, riprendendo la foto che lo immortalava con il completo degli Azzurri, ha creato improbabili fotomontaggi del consigliere federale al discorso di Martin Luther King, dell’agosto ’63, oppure sulla Luna durante lo sbarco, piuttosto che nella famosa immagine dell’album Abbey Road dei Beatles.