“Non sarà rispettato questo nuovo accordo di cessate il fuoco appena siglato tra Ucraina e Russia“. E’ il secco verdetto di Andrey Yuryevich Kurkov, scrittore ucraino, autore di ‘Diari ucraini‘ (Keller editore), un reportage narrativo su quanto sta avvenendo in Ucraina a partire dalla rivolta del novembre scorso. Kurkov, presente in Italia per partecipare al Festival della Letteratura di Mantova, ha spiegato che “Vladimir Putin non potrà mai avere delle buone intenzioni sull’Ucraina. Come si legge sui giornali filo-russi, a lui non interessa semplicemente la regione del Donbass, ma direttamente il controllo di Kiev”. Sul ruolo della diplomazia europea e l’atteggiamento del neo ministro ministro degli Esteri italiano, Federica Mogherini, Kurkov spiega: “Avevamo paura delle sue posizioni, perché la credavamo una filo-russa. Per fortuna le sue prime parole ci hanno rassicurato”  di Fabio Abati