Tassisti in protesta davanti la sede distaccata del Ministero dei Trasporti a Roma durante un incontro fra istituzioni e sindacati di categoria sul problema dell’abusivismo e della concorrenza sleale da parte degli Ncc (noleggio con conducente) che lavorano nelle grandi città come Roma, Milano o Napoli con licenze rilasciate da altri comuni. “Sotto il Vesuvio la situazione è drammatica – dice un autista che ha raggiunto i suoi colleghi della Capitale per il presidio – gli abusivi sono tantissimi e i controlli da parte della polizia insufficienti”. “E’ possibile che dietro questo fenomeno – spiega Riccardo Cacchione dell’Usb di Roma – possa esserci la criminalità organizzata che investe sulle costose vetture dei noleggi con conducente mettendo in conto il rischio delle sanzioni”. “L’unica soluzione è aumentare i controlli – spiega un addetto del settore – Da noi a Milano il fenomeno si è ridotto grazie alla stretta da parte delle forze dell’ordine” di Annalisa Ausilio