Marc Marquez su Honda Repsol ha vinto il gran premio di Gran Bretagna valido per il Mondiale della MotoGp, sul circuito di Silverstone. Secondo posto, dopo un lungo duello, per la Yamaha di Jorge Lorenzo, terzo Valentino Rossi sempre su Yamaha. Per Marquez, dopo lo “scivolone” in Repubblica Ceca, è l’11esimo successo stagionale su 12 appuntamenti del mondiale. Lo spagnolo, alla vittoria numero 43 in carriera, resta leader della classifica per piloti: Marquez comanda con 288 punti davanti Pedrosa con 199 e Valentino Rossi con 189. “E’ stata una gara divertente, non mi aspettavo un Jorge così forte – ha detto Marquez a Sky Sport – Ho fatto fatica all’inizio, ma alla fine ho visto che ne avevo di più e l’ho superato. E’ stata una gara bellissima”. 

Una gara appassionante, divisa praticamente in due. Davanti Lorenzo e Marquez a battagliare per la vittoria, più indietro il terzetto composto da Rossi, Dani Pedrosa sull’altra Honda e Andrea Dovizioso sulla Ducati a contendersi il terzo gradino del podio. Lorenzo domina la prima parte della corsa, per subire nel finale il ritorno del campione del mondo in carica. Gli ultimi giri sono spettacolari: a 7 dal termine Marquez supera Lorenzo, che dopo due tornate replice e si riprende la prima piazza. Il pilota della Honda però non ci sta e a 3 giri dalla fine con un altro sorpasso mozzafiato, forse anche con un contatto tra i due, si riporta al comando e porta poi a casa la vittoria. “Marc ha una guida molto aggressiva, ci siamo toccati, ma questo devono giudicarlo i giudici. Io faccio la mia gara, non potevo staccare di più e non è facile lottare con lui” racconta Lorenzo. “Oggi era lui il favorito – aggiunge – noi poco a poco abbiamo migliorato la moto per tenere la gomma dura che ci dà sempre problemi. Io ho guidato al limite, ero molto veloce ma quando sono calato mi ha superato e a quel punto non potevo girare più come lui anche perché ero stanco. Abbiamo ancora molta strada per migliorare, ma sono contento. Ogni gara stiamo facendo un lavoro lungo e duro ma miglioriamo”.

Appassionante anche il duello per la terza piazza, con una serie di sorpassi e controsorpassi che alla fine premiano Rossi. Valentino respinge proprio all’ultimo giro l’estremo tentativo di Pedrosa di soffiargli il terzo posto. Lo spagnolo chiude quarto davanti ad un super Dovizioso che porta la Ducati a respirare aria di podio dopo tanto tempo. Sesto posto per la Yamaha di Pol Espargaro, settimo Andrea Iannone sull’altra Ducati. Chiudono la top ten Aleix Espargaro al nono posto e Scott Redding su Honda. Da segnalare il ritiro per problemi tecnico dell’idolo di casa Bradley Smith. Prossimo appuntamento il Gran Premio di San Marino sul circuito di Misano Adriatico.

“Non mi aspettavo di più. Lorenzo e Marquez andavano veramente forte” ha commentato Valentino Rossi ai microfoni di Sky Sport. “Sono stato con loro fino per un pò, ma mi sarebbe piaciuto da matti restare fino alla fine. La gomma però a un certo punto ha iniziato a scivolare – aggiunge Valentino – e ho dovuto rallentare. Comunque è arrivato il primo podio a Silverstone, dove non c’ero mai salito, un’altra bella gara fino alla fine. Ora dobbiamo lavorare per stare davanti con i primi due. Stiamo crescendo come moto, ci arriviamo”, conclude.