“Sgarbi e Maroni parlano di niente”. La dirigente del Museo di Reggio Calabria, Simonetta Bonomi, sbatte la porta in faccia alla richiesta dell’ambasciatore per le Belle arti di Expo 2015 Vittorio Sgarbi e al suo desiderio di avere i Bronzi di Riace all’Esposizione universale di Milano. Che per giunta non è mai arrivata: “Non c’è stata alcuna richiesta ufficiale. E comunque io sono dell’idea che i due Bronzi non si possano muovere da Reggio perché la loro struttura è fragile. E poi perché privare un museo dei suoi reperti più significativi? È un’operazione che non ha molto senso” Un nuovo niet dopo il “no grazie” di Cremona alla richiesta di prestito dell‘Ortolano dell’Arcimboldo. Rispetto alle parole del critico d’arte (“Chi critica la mia proposta, tratta la Calabria come il terzo mondo”), la direttrice preferisce non commentare: “Non raccolgo le provocazioni di Sgarbi e non voglio scendere in polemica. E comunque fino a quando nessuno avanza una richiesta, stiamo parlando di una pratica che non c’è”  di Lucio Musolino