Jonella Ligresti, ex presidente di Fonsai, attualmente a processo per falso in bilancio e manipolazione del mercato, ha chiesto di poter trasferire la misura cautelare dell’obbligo di firma, a cui è sottoposta a Milano, a Villasimius, nel Cagliaritano, allo scopo di poter far passare al figlio un periodo di vacanza al mare. Sull’istanza, presentata dagli avvocati della donna, dovranno pronunciarsi i giudici del Tribunale di Torino. La Procura del capoluogo piemontese, come anticipato dal quotidiano la Repubblica, ha già espresso parere contrario all’istanza. 

Proprio nella zona di Villasimius la famiglia Ligresti era proprietaria della catena di alberghi Atahotel (ora passata a Unipol) e per anni ha frequentato l’esclusivo Tanka Village, una struttura a 4 stelle che si trova a due passi dal mare che ha ospitato negli anni molti politici, imprenditori, funzionari di Stato. Circostanza entrata proprio nell’inchiesta Fonsai