Un film girato da Martin Scorsese, con un cameo di George Clooney e la colonna sonora dei One Direction. L’ultima bufala di Alessandro Proto, sedicente finanziere che nell’ottobre scorso ha patteggiato una pena di tre anni e 10 mesi per truffa e aggiotaggio, tira in ballo il regista premio Oscar e la band che ha appena fatto due sold out allo stadio di San Siro. Che sarebbero già al lavoro su un film, “Il manipolatore“, ispirato alla sua vita. Tutto falso, naturalmente, come ilfattoquotidiano.it ha potuto accertare con poche telefonate. La notizia, però, è circolata su diversi siti internet, è stata presa per buona da una importante agenzia di stampa ed è finita persino su alcuni grandi quotidiani. 

Fosse solo questo, sarebbe solo l’ennesima sortita di Proto, che non ha mai concluso un affare in vita sua (a un certo punto si accreditò anche come possibile acquirente di quote del Fatto Quotidiano) e si è via via spacciato come l’intermediario nella compravendita di una villa per il calciatore Messi, come il vero ispiratore del best seller erotico “Cinquanta sfumatore di grigio”, come amante della showgirl Elisabetta Canalis. Peccati veniali, rispetto alla divulgazione di false informazioni sull’acquisto di azioni Rcs e Tod’s che gli sono costate la condanna penale e gli arresti domiciliari. 

Ma questa volta Proto è arrivato a minacciare un’azione legale contro un blogger, David Alejandro Puente Anzil, colpevole semplicemente di aver smascherato la bufala. “Notiamo che ha preso gusto a cercare di farsi pubblicità con il Sig Proto, scrivendo a destra e a manca”, si legge in una email, non esattamente in giuridichese, firmata “Avv. N. Giuliani”. E ancora: “Abbiamo dato incarico di fare delle verifiche su di Lei. Per prima cosa alla Casaleggio e associati (vecchio posto di lavoro di Puente, ndr) e ci stanno già dando alcune informazioni”. Infine, una minaccia di querela che ha indotto il blogger a rimuovere l’articolo, ora rimesso online arricchito dagli ultimi sviluppi. Uno in particolare: si è rivelata inesistente persino la”collaboratrice” di Proto che ha ulteriormente minacciato Puente di azioni legali, Sabina Valleverde, “Manager Assistant della Proto Organization Enterprises Ltd”. La foto di sabina su Linkedin era stata rubata a una ignara (e reale) ragazza bulgara, poi personalmente rintracciata dal blogger. Una bufala nella bufala, insomma.

Fine della storia? Nemmeno per sogno. Qualche telefonata in più ha permesso a ilfattoquotidiano.it di risalire alla fonte primaria che ha messo in circolazione la notizia del film di Scorsese: lo stesso Proto, che poi si è divertito a smentire e precisare, con l’obiettivo di creare il caso mediatico per tornare a far parlare di sé. Fino alle minacce di querela e di “assunzione di informazioni” nei confronti del blogger Puente. 

Quanto a Martin Scorsese, il regista americano di origine italiana sta effettivamente girando un nuovo film, ispirato a un personaggio reale. Ma non è Alessandro Proto. E’ Frank Sheeran, “L’irlandese”, leggendario criminale legato alla mafia italoamericana e messo in relazione con  l’omicidio di James Hoffa. 

LA PRECISAZIONE DI ALESSANDRO PROTO

Egregi Signori,

in allegato lettera inviata dal mio avvocato Prof Putinati all’Ansa (leggi). Come potete vedere ciò che avete scritto non corrisponde al vero. Che la fonte sia io come scrivete non è vero. Dovete dimostrarlo per lo meno. E poi non scrivono più su di me i giornali. La Signorina Valleverde è mia collaboratrice e non ha profilo linkedin. Tra l’altro quel profilo ha zero contatti si vede che è falso così come false alcune pagine Twitter o Facebook che mi riguardano Vi prego voler inserire queste precisazioni nel vostro articolo. E stavolta non mi fermo. Vi faccio passare la voglia di rompere i coglioni, anche se mi fate pubblicità.
Alessandro Proto

LA REPLICA DI ILFATTOQUOTIDIANO.IT

Al di là dei toni lievemente scomposti, notiamo che Alessandro Proto non conferma l’esistenza di un progetto di un film di Martin Scorsese a lui ispirato. Ilfattoquotidiano.it è in grado di documentare l’attività di Proto nel diffondere la notizia sul presunto film di Scorsese. Intanto ecco un comunicato diffuso il 22 giugno dallo stesso indirizzo mail da cui ci scrive. 

Comunicato stampa

A tutte le agenzie

ALESSANDRO PROTO: FILM SULLA MIA VITA. PROPOSTA DA 3 MLN DI EURO. ACCETTO

Negli ultimi mesi si e` detto e scritto tanto, in tutto il mondo, su un possibile film ispirato alla mia vita ( basta inserire sul web il mio nome a Martin Scorsese o Alessandra Ambrosio) . Ho sempre cercato di stare lontano da questo circo mediatico ma sinceramente, dopo l ultima proposta fatta dalla Societa` di produzione ho deciso di dare il consenso e collaborare alla stesura della sceneggiatura. E’ solo per soldi che accetto, non.perche’ ci sia Scorsese alla regia o altre star a interpretare il film.

Con i soldi che ricevero’ paghero’ la multa inflittami dalla Consob di modo da poter tornare a operare sul mercato finanziario

Alessandro Proto

PROTO ORGANIZATION ENTERPRISES Ltd.