Sei anni di reclusione. Questa la richiesta del pm di Busto Arsizio, Eugenio Fusco, nei confronti di Giuseppe Orsi, ex numero uno di Finmeccanica. L’ex top manager imputato insieme all’ex ad della controllata AgustaWestland Bruno Spagnolini per corruzione internazionale per presunte tangenti pagate per la vendita di elicotteri all’India. Il pm ha iniziato la sua requisitoria ripercorrendo le fasi salienti del dibattimento. Per far comprendere il clima di condizionamenti e il livello di relazioni in campo, Fusco ha letto la trascrizione di un’intercettazione telefonica tra Giuseppe Orsi e il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi. Alla fine del 2012, quando la notizia di un’inchiesta su un presunto giro di mazzette era su tutti i giornali, Orsi chiama Squinzi per lamentarsi del cattivo trattamento riservatogli da Il Sole 24 Ore. Fusco ha fatto rilevare come qualche giorno dopo, sulla prima pagina dell’importante quotidiano finanziario, sia stato pubblicato un editoriale dal titolo “I tagli alle ali dell’aerospaziale” a firma dello stesso Orsi  di Alessandro Madron