Un barcone con a bordo 250 persone è stato soccorso a sud di Capo Passero (Siracusa) dalla nave della Marina militare. L’intervento arriva a due giorni di distanza dall’operazione compiuta dalla nave Grecale nei confronti di un peschereccio proveniente dal Nord Africa con a bordo 566 persone e 45 persone morte per asfissia. Lo sbarco dei migranti è stato completato la scorsa notte a Pozzallo (Ragusa), a bordo c’erano 45 minori e 28 donne.

Mentre i cadaveri sono stati recuperati dai Vigili del Fuoco di Ragusache hanno impiegato alcune ore per completare il recupero (guarda), visto che i corpi si trovavano all’interno del piccolo “vano ghiacciaio” della stiva del modesto peschereccio utilizzato dagli scafisti.