Nigel Farage, copresidente gruppo EFD, entra alla prima sessione plenaria del nuovo Parlamento europeo. “Quindici anni fa noi euroscettici eravamo mosche bianche, adesso siamo tra il 25 e il 30 per cento dell’Aula”. E sulla possibilità che il M5S si aggiudichi una vicepresidenza del Parlamento si dice ottimista: “Ci stiamo provando, nonostante i tre principali gruppi facciano fronte comune”. Infine smentisce ogni mal di pancia tra i pentastellati: “Hanno votato, e l’80 per cento ha detto si all’alleanza con l’Ukip, o no?”  di Alessio Pisanò