La polizia brasiliana ha aperto un’inchiesta su un tifoso verdeoro in sedia a rotelle che al gol del Brasile si è alzato in piedi a festeggiare. La foto, raccolta attraverso le telecamere a circuito chiuso dello stadio Arena Corinthians di Sao Paolo durante la partita inaugurale di Brasile 2014 tra la squadra di casa e la Croazia, è diventata immediatamente virale. E la polizia paulista l’ha inserita negli atti di una più ampia inchiesta su bagarinaggio e vendita di biglietti sul mercato nero.

Come noto, nei settori dello stadio riservati ai portatori di handicap ogni persona in possesso di un biglietto può essere assistita da un accompagnatore. Ed è da sottolineare anche che una persona che utilizza la sedia a rotelle non sempre è impossibilitata ad alzarsi sulle proprie gambe. Eppure, da quanto fa trapelare la polizia brasiliana, sembra che l’inchiesta riguardi diverse partite, in altri stadi, in cui alcuni tifosi erano seduti in posti riservati agli over 65 o ai bambini, anche qui in numero eccessivamente superiore a quanti avrebbero dovuto essere gli accompagnatori.

Il possesso non regolamentare di un biglietto in Brasile è punito con una multa fino a dieci volte tanto il costo dello stesso, mentre il cosiddetto bagarinaggio può essere punito con la reclusione fino a quattro anni. E l’inchiesta è appunto su un traffico illegale di pass o di biglietti scontati come possono esserli quelli per portatori di handicap, minori o anziani. C’è da dire che queste cose non accadono solo in Brasile: indimenticabile in questo senso, il “miracolo di Palermo”.

Twitter @ellepuntopi