L’ottimo esordio degli azzurri contro l’Inghilterra di Hodgson ha visto tra i suoi protagonisti Matteo Darmian, difensore del Torino al suo esordio in una competizione internazionale. Un debutto fortunato, che lo ha consacrato tra i migliori in campo: “Mi auguravo un esordio così, ci speravo. Sono sceso in campo determinato, sapevo di avere la fiducia dei compagni e dell’ambiente – racconta Darmian – Abbiamo ottenuto una vittoria importante“. “Sono qui per giocarmi la mia chance. C’era tensione ed emozione – ha aggiunto il difensore del Torino – a livello di Nazionale avevo giocato solo contro l’Irlanda. Oggi invece c’era lo stadio pieno, era una partita importante per noi e per tutti gli Italiani. Dopo l’inizio per fortuna è sparita l’emozione, ero concentrato solo per far bene”. Ripercorrendo le fasi fondamentali dela partita contro gli inglesi, Darmian ha sottolineato: “Siamo stati bravi a non disunirci, a restare compatti e a trovare il vantaggio all’inizio del secondo tempo”.

L’Italia è partita con il piede giusto e ora pensa alla gara contro la Costa Rica, che ha battuto il Paraguay per 3-1. “Non l’ho vista giocare – ammette Darmian – ma abbiamo sei giorni per prepararci nel migliore dei modi e cercheremo di scendere in campo per i tre punti”. Il laterale azzurro ha poi speso una parola per i compagni infortunati: “Sicuramente un pensiero oggi va a Gigi Buffon e a Montolivo. Buffon è un punto di riferimento e speriamo ci sia già la prossima partita anche se Sirigu si è comportato bene”.

Lo speciale mondiale de ilfattoquotidiano.it