“E’ una vicenda che allontana ulteriormente i cittadini dalla politica. Gli arresti coinvolgono anche il Pd ma io non faccio distinzioni fra destra e sinistra”. Così la deputata Daniela Santanché (Forza Italia) prima di entrare nella sede del partito a Piazza San Lorenzo in Lucina a Roma sulla richiesta di arresto per il compagno di partito ed ex ministro Giancarlo Galan nell’inchiesta sul Mose di Venezia. “Chi è colpevole deve pagare – conclude – ma tante volte i mostri in prima pagina poi si scoprono innocenti”  di Annalisa Ausilio