A Roma la finale del più grande concorso italiano per giovani giornalisti ambientali.

giornalista-nell-erba8 Edizioni fa, in un periodo in cui già si parlava del giornalismo come un mercato saturo e di un ecosistema incapace di reclamare giustizia, nasceva il più grande concorso italiano per giovani giornalisti ambientali. Dai 50 partecipanti che hanno accompagnato la sua nascita, il progetto raggiunge oggi un milione di potenziali utenti e i giornalisti nell’erba (gNe) d’Italia sono circa 6000, formando la più giovane e grande redazione ambiente del mondo.

Il progetto nasce da un’idea de “Il Refuso”, associazione di promozione sociale che si occupa di comunicazione, informazione, ambiente, cultura, giovani, vantando i riconoscimenti della Presidenza della Repubblica, del Ministero dell’Ambiente e le partnership dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, della Federazione Nazionale della Stampa, dell’Ansa, dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa-Esrin) e molti altri.

Il concorso è aperto a tutti i giovani dai 5 ai 29 anni, divisi in 4 fasce d’età e quattro categorie di corrispondenza, che non si limitano esclusivamente al territorio italiano ma hanno valenza internazionale.  Agli organizzatori piace definirlo come “un progetto di sensibilizzazione ambientale, un esercizio di comunicazione efficace”. La scorsa edizione ha visto trionfare la metafora del “menopermenofapiù”, ovvero l’individuazione di priorità e obbiettivi che tengano conto delle limitate risorse a disposizione, per approdare poi quest’anno sul tema degli Equipaggiamenti necessari al cambiamento (Crews 4 Change), al rinnovamento socio-culturale e ambientale con il quale la modernità sta facendo i conti e con cui deve necessariamente imparare a convivere.

Interessanti workshop ed eventi sulla “Greenicità” hanno accompagnato tutto lo sviluppo dell’ottava edizione, coinvolgendo, formando e mettendo in relazione  giovani promettenti giornalisti provenienti da tutte le regioni di Italia.  La Finale si terrà durante la Giornata Nazionale dei gNe a Roma il 30 Maggio, nel Campus X di Tor Vergata che ospiterà più di 50 eventi in un solo giorno: Panel, workshop, giochi, laboratori, open talk saranno solo un assaggio. La giuria sarà composta da personaggi di spicco legati al mondo dell’informazione e della comunicazione e verrà presieduta da Paola Bolaffio, ideatrice del concorso, mentre il comitato dei garanti è presieduto da Luigi Contu direttore responsabile dell’Ansa.

E’ evidente che si tratta di molto più che un semplice concorso, di una semplice manifestazione. Chissà che nel futuro più che  riferirsi ai giornalisti In erba per definire la loro mancanza di esperienza, si parli di giornalisti Nell’erba per evidenziare un innata volontà di custodire e valorizzare la natura e il suo equilibrio, una qualità che dovrebbe riguardare tutti ma che spesso neanche una vita di esperienze può garantire. Qui le nuove generazioni avranno un ruolo decisivo. Sta a noi spronarle così come sta a noi lasciarci ispirare.

Partecipate numerosi. Ci vediamo a Roma il 30 Maggio!

Qui il Programma dell’evento e la diretta streaming

di Gian Luca Atzori, Maura Fancello