“Contro una nuova Tangentopoli“, l’Italia dei Valori in presidio a pochi passi dal ministero della Giustizia a Roma per “dire che l’Expo deve andare avanti” . “Siamo stati gli unici – spiega il segretario dell’Idv, Ignazio Messina – a non votare nel 2012 una legge anti corruzione a nostro parere totalmente inutile. Se non si reintroduce il falso in bilancio e non si aumentano i termini di prescrizione, i provvedimenti non servono a nulla. Per questo chiediamo al governo Renzi di prendere in considerazione il nostro pacchetto di norme contro la nuova Tangentopoli come la confisca dei beni ai corrotti e la certezza della pena”  di Annalisa Ausilio