“Defranceschi non è espulso, ma solo sospeso”. Beppe Grillo arriva a Bologna per la tappa del suo tour elettorale, e subito, appena sale sul palco, commenta il caso di Andrea Defranceschi, il consigliere regionale dell’ Emilia Romagna diffidato a utilizzare il simbolo del Movimento dopo la richiesta della Corte di conti di restituire 22 mila euro. “Ha commesso una sciocchezza, non un reato penale, ma una specie di illecito amministrativo”, dice il leader del Movimento 5 stelle dal palco montato in piazza San Francesco, specificando poi che si tratta di una provvedimento temporaneo. “Se il Tar gli darà ragione e se sarà innocente, sarà ripreso nel movimento”. E infine precisa: “Non c’è espulsione ma solo una sospensione, perché noi siamo diversi, siamo così e io ho il dovere di far rispettare le quattro regole che abbiamo. Intanto Genovese, del Pd, è lì, e nessuno lo ha sospeso”  di Giulia Zaccariello