Due giorni fa il Senato ha ratificato il trattato sulla Torino-Lione. Una cosa, però, è discuterne in Parlamento, un’altra entrare in una galleria con una fresa che continua a lavorare”. Riccardo Nencini (Psi), viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha commentato così la sua visita a Chiomonte al cantiere dell’alta velocità. Alla visite del viceministro hanno partecipato anche i senatori Stefano Esposito (Pd) ed Enrico Buemi (Psi), entrambi convinti sostenitori dell’opera. Sulla circostanza che Renzi, lo scorso maggio, prima di diventare premier, avesse detto che “la Tav non è dannosa, ma inutile” e che “sono soldi impiegati male“, concetto ribadito nel libro “Oltre la rottamazione”, Nencini dice: “Abbiamo ratificato il trattato, il che la dice lunga sulle intenzioni del governo”. Domani, intanto, il premier Renzi sarà a Torino per sostenere la candidatura di Sergio Chiamparino, uno dei più convinti fautori della grande opera   di Cosimo Caridi