Nelle scuole della provincia di Cremona è stato diffuso dall’Associazione italiana genitori – un organismo d’ispirazione cattolica che raccoglie i padri e le madri di figli in età scolare – un dodecalogo per contrastare l’avanzare dei “dettami educativi della cosiddetta teoria del gender”. Si parla naturalmente di famiglia tradizionale e ci si oppone alle novità introdotte dalle organizzazioni omosessuali e da chi rappresenta i nuovi nuclei omogenitoriali. L’iniziativa vuole contrastare il progetto dell’Unar “Educare alla diversità” che prevedeva la distribuzione nelle aule di opuscoli informativi contro l’omofobia e bullismo e ha scatenato un vespaio di polemiche  di Fabio Abati