L’ultimo weekend trascorso da Silvio Berlusconi, tra la campagna elettorale in Sardegna e le consultazioni al Quirinale, nel servizio di Ballarò (Rai Tre). Il 14 febbraio il Cavaliere è giunto in soccorso del candidato del centrodestra, Ugo Cappellacci, ad Arborea e ha deliziato la platea con le sue solite battute (“Dio ti vede, Stalin no”) e alcune perle memorabili. Su tutte campeggia la gaffe sull’“Olgiastra”: “In Sardegna, la terra che amo, abbiamo un primato mondiale che sono i centenari che vivono nell’Olgiastra… Scusate, in Ogliastra, ma a me le olgettine sono rimaste nel cuore”. Non manca il tributo a Matteo Renzi: “Ho stima di lui. E’ persona intelligente, non è di scuola comunista, è venuto su nei giovani della Democrazia Cristiana. E anche nel confronto personale con lui l’ho trovato in sintonia con me