Blitz del leader radicale alla manifestazione romana che chiede l’abrogazione immediata della legge Fini-Giovanardi sulle Tossicodipendenze perché considerata repressiva e criminogena. Le sigle organizzatrici dell’evento avevano già fatto sapere che la presenza dei Radicali non sarebbe stata gradita, ma Marco Pannella ha voluto presenziare lo stesso: “Il termine antiproibizionista lo abbiamo inventato noi”. Ma i promotori della marcia non gli perdonano l’antica alleanza con Silvio Berlusconi che ha dato il suo placet all’attuale normativa sulle droghe  di Irene Buscemi