Una proposta di legge di iniziativa popolare per rilanciare l’Agenzia nazionale dei beni confiscati e proporre, quando non destinati, la vendita degli immobili confiscati alle mafie. Questo il contenuto della proposta che l’Idv (Italia dei valori) ha presentato in Corte di Cassazione, ora il partito inizierà la raccolta delle firme. “ Il nostro obiettivo – spiega il segretario Ignazio Messina – è rendere più efficiente l’agenzia, ma soprattutto mettere a frutto ed utilizzare gli 80 miliardi di patrimonio confiscato alla mafia. Istituire un albo, garantire prioritariamente la funzione sociale dei beni, se non richiesti da agenzia del demanio ed enti locali, bisogna venderli in modo da diminuire le tasse e bonificare i territori colpiti dalle ecomafie”  di Nello Trocchia