“In un momento di crisi in cui la ricchezza del Paese è concentrata nel 10% della popolazione, mentre il resto si è impoverito, pensare di tagliare i salari mi sembra una forma di suicidio”. Così il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, nel suo intervento sul caso Electrolux a margine di un convegno sul Welfare organizzato negli uffici di Milano del Parlamento Europeo. In merito alle tensioni poliriche registrate in questi giorni, Camusso ha poi aggiunto: “Il Parlamento dovrebbe essere il luogo in cui gli italiani riconoscono l’impegno, la serietà di trovare delle scelte e avere a cuore la condizione degli italiani. Non mi pare che gli italiani in questo momento vedano questo”  di Alessandro Madron