Blitz di Forza Nuova vicino a casa di Beppe Grillo a Genova dove sono stati affissi nella notte centinaia di volantini contro la decisione del Movimento 5 Stelle di voler abrogare il reato di ingresso clandestino “che di fatto aprirebbe le porte ad una invasione ancora maggiore di quella attuale“. Sui manifesti si legge: “Grillo sa benissimo che se il M5S avesse scritto nero su bianco la volontà di voler abolire il reato di immigrazione nel programma elettorale, avrebbe ottenuto percentuali da prefisso telefonico” dice Forza Nuova.

L’emendamento per la depenalizzazione dell’immigrazione clandestina è stato presentato dai senatori del Movimento 5 Stelle Maurizio Buccarella e Andrea Cioffi in Commissione ed è ora in discussione al Senato. Il gruppo ha deciso di votare per l’abrogazione del reato dopo un referendum online che ha portato al voto circa 25mila persone. Di queste oltre il 60% ha chiesto la rimozione della pena. Oggi inoltre, è stato depositato in Senato un disegno di legge bipartisan, che mira a sanare il vuoto normativo in materia di regolazione del fenomeno dell’ immigrazione e nello specifico per quanto attiene alle procedure di prima accoglienza. Il provvedimento presentato dalle senatrici Bignami (M5S), Finocchiaro (Pd) e Mussolini (FI) è stato sottoscritto da oltre trenta senatori dei diversi schieramenti, motivati dalla “volontà di tutelare la dignità umana”.