“In uno dei prossimi Consigli dei ministri, superata questa fase delicata, saranno presentati i provvedimenti su carceri, processo penale e civile“. Lo ha detto il ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, parlando con i giornalisti Palazzo Giustiniani, a Roma, dopo un convegno su amnistia e indulto. “La nostra parte l’abbiamo fatta econtinueremo a farla”, ha detto il ministro. “La competenza istituzionale ad adottare provvedimenti di amnistia e indulto – ha spiegato – è chiaramente riservata dalla Costituzione al Parlamento: quel quorum richiesto, così elevato e superiore a quello stesso previsto per la revisione costituzionale, impone un accordo che superi la maggioranza politica contingente. Qui si ferma la responsabilità del Governo”  di Manolo Lanaro