Non ce l’ha fatta Doriano Romboni. Il motociclista, 44 anni, già protagonista del Motomondiale, era stato ricoverato all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina dopo l’incidente avvenuto all’ora di pranzo sulla pista del Sagittario del capoluogo pontino. Secondo l’Adnkronos Salute le sue condizioni erano disperate ed era stato ricoverati in rianimazione con un edema cerebrale.

L’incidente è avvenuto durante la seconda edizione del “Sic day“, la manifestazione in onore della memoria di Marco Simoncelli, morto sul circuito di Sepang in Malesia il 23 ottobre del 2011. L’evento, nonostante la morte del motociclista, andrà avanti. “D’accordo con Paolo Simoncelli si è deciso di fare la manifestazione – ha fatto sapere Max Biaggi sul suo profilo Twitter -. Domani a Latina per sostenere la famiglia di Romboni che ha 3 figli”.E ha aggiunto: “Personalmente penso che in questo momento la priorità è aiutare la famiglia Romboni”. 

Il pilota, secondo la prima ricostruzione dell’incidente, ha perso il controllo all’uscita di una curva ed è stato investito da un altro concorrente. I soccorsi sono scattati e una eliambulanza è atterrata sulla pista (foto da Twitter). Alcuni piloti si sono resi conto della gravità di quanto accaduto e si sono subito fermati sul luogo. La manifestazione è stata sospesa. “Durante lo svolgimento delle prove ufficiali della Top Class, all’interno della manifestazione Sic Supermoto Day, il pilota ligure Doriano Romboni è stato vittima di un incidente. Le condizioni di salute del Campione di motociclismo sono apparse subito critiche” si legge in una nota diffusa dall’organizzazione.